le Monache Cistercensi
Glossario
Home L'Architettura Cistercense Le Comunità Cistercensi Miniature, Gregoriano, Medicina L'Ordine Cistercense








Storia dell'Ordine
I Fondatori
La Regola di San Benedetto
La Spiritualità Cistercense

vedi anche:

Monastero di Casamari

Le Monache Cistercensi iniziarono più tardi ed ebbero il massimo sviluppo e fulgore quasi un secolo più tardi, nel XII secolo. Il primo monastero femminile fu quello di Tart, nel 1125, l6 chilometri. a nord di Cîteaux, ove si raccolsero alcune donne devote, che volevano imitare l'austero esempio dei cistercensi. Dapprima i monaci non vollero assumere la responsabilità di questa e altre comunità, fu solo nel 1147 che Tart venne riconosciuta come fondazione di Cîteaux. Il Capitolo Generale dei Cistercensi cominciò ad occuparsi attivamente delle monache solo verso la fine del secolo, ma già nel 1220 si dovette proibire l'incorporazione di nuovi monasteri femminili per l'onere che ne derivava: cappellani e sostegno economico. Tale proibizione non fu osservata e dovette essere ripetuta, ma le monache aggiravano la difficoltà ottenendo un "Breve" papale. Il risultato fu che i monasteri femminili divennero più numerosi di quelli maschili, anche se il computo preciso è difficile.